Indagare gli spazi urbani non più utilizzati, abbandonati, degradati, attraverso un percorso che è insieme artistico e di documentazione. E passa attraverso diverse azioni: inchiesta, mappatura, audio-narrazione. È questo l’orizzonte del percorso che la Cooperativa Spazi Padovani ha tracciato in vista di L’Elefante Festival del tempo lungo.

Si parte da una mappatura fisica e umana degli spazi culturali e comunitari inattivi di Padova, attraverso la raccolta di storie legate ai luoghi, coinvolgendo le persone che li hanno abitati, agiti, utilizzati e attraversati. Saranno realizzate delle audio-interviste che andranno a comporre una mappa virtuale in cui ad ogni luogo corrisponderà un file audio. Si andrà così a definire un percorso virtuale, consultabile tramite il sito del progetto, in cui gli spazi riprenderanno vita a partire dalla voci e dai racconti delle persone.

What to avoid Grapefruit and grapefruit juice may interact with diltiazem and lead to unwanted side effects. Its protective action also helps to reduce the risk of heart, kidney or blood vessel problems in people who are at risk of these. Cochrane Database Syst Rev 2015:Cd010856 http://www.farmaciaenlineasinreceta.com/. JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF CARDIOLOGY, 65(10), A2147.

Durante il Festival i file audio verranno proposti in uno  “spazio d’ascolto” cittadino, permettendo a tutti di ritrovare, anche con gli occhi della mente, luoghi più o meno conosciuti di Padova.

Grazie alla definizione di un format specifico, che verrà reso fruibile online, la mappatura di luoghi e storie potrà essere implementata anche dopo il Festival nell’auspicio di dare vita a una “buona pratica” che possa coinvolgere anche i cittadini, che potranno segnalare luoghi importanti per la vita cittadina che sono stati abbandonati.

 

Organizzatore: Spazi Padovani

La Cooperativa Spazi Padovani da oltre 30 anni opera in Veneto in ambito socio-culturale. Si occupa di progettazione e organizzazione di progetti culturali, percorsi formativi e orientamento giovanile nell’ambito delle arti visive, performative e dello spettacolo, dell’artigianato creativo e della rigenerazione urbana. Gestisce servizi di promozione della creatività giovanile, progetti di mobilità europea e attività socio-educative. Lavora per la professionalizzazione dei giovani talenti in rete con enti pubblici e privati grazie al network con realtà nazionali ed internazionali costruito negli anni.